Programma :

Sabato 22 settembre

Bastione Alicorno – ore 21.00

Serata inaugurale

“Presentazione in concerto”

“Quella dolce armonia di Paradiso”

Divertimenti di W.A. Mozart per due oboi e fagotto

Sans Souci Ensemble

Giuseppe Nalin, oboe barocco – Nicolò Dotti, oboe barocco – PaoloTognon, fagotto barocco

Un verso del sonetto dedicato da Thomas Linley all’amico Wolfgang Amadeus in partenza da Firenze offre lo spunto per un concerto di musica sempre contemporanea

Fra un Divertimento e l’altro, letture di Paolo Caporello tratte da aneddoti e lettere mozartiane

Porta-chiavi di lettura” Un mazzo di parole per aprire le mura a cura di Ugo Fadini

Nel corso della serata saranno presentate le installazioni realizzate dagli artisti appositamente per questa nona edizione di Passaggi artistici

Domenica 23 settembre

Bastione Alicorno – ore 21.00

Il Teatro Laterale presenta:

“È solo questione di tempo”

Scritto e diretto da Guido Rigatti con:Paolo Caporello, Guido Rigatti, Chiara Coletti, Rosalba Canale,Fabio Albertin, Luigi Zago

I luoghi, seppur dal tempo trasformati, sanno mantenere in vita la memoria e il ricordo, basta saperli ascoltare.

L’Architetto Mastorna deve ispezionare il Bastione Alicorno per lavori di messa in sicurezza del monumento. Durante il sopralluogo però incontra strani personaggi. Presenze vere o frutto della sua immaginazione?

Il divertissement in un atto unico è stato scritto appositamente per l’edizione 2018della annuale manifestazione “Passaggi Artistici”.

Lunedì 24 settembre

Porta Savonarola – ore 19.00

“Serrature – Ritratti di città” Performance di Antonio Irre

Porta-chiavi di lettura” Un mazzo di parole per aprire le mura, a cura di Ugo Fadini

Incontro con l’artista: Sergio Marchioro

Martedì 25 settembre

Porta Santa Croce – ore 19.00

Serrature – Ritratti di città” Performance di Antonio Irre

Porta-chiavi di lettura” Un mazzo di parole per aprire le mura acura di Ugo Fadini

Incontro con l’artista: Andrea Cazzagon

Bastione Alicorno – ore 21.00

“Porta-chiavi di lettura” Un mazzo di parole per aprire le mura a cura di Ugo Fadini

“Due centimetri più alto del ré”

con Giuseppe Savio

Una pièce sulla vita della figura eroica di Alessandro Tandura rappresenta una grande occasione per consegnare allo spettatore la preziosa memoria di chi ha scritto pagine della Grande Storia grazie al coraggio, all’amore,alle scelte sostenute continuamente a prezzo della vita.

Mercoledì 26 settembre

Porta Pontecorvo – ore 19.00

Serrature – Ritratti di città” Performance di Antonio Irre

Porta-chiavi di lettura” Un mazzo di parole per aprire le mura a cura di Ugo Fadini

Incontro con l’artista Lucio Serpani

Giovedì 27 settembre

Porta San Giovanni – ore 19.00

Serrature – Ritratti di città” Performance di Antonio Irre

Porta-chiavi di lettura” Un mazzo di parole per aprire le mura a cura di Ugo Fadini

Incontro con l’artista: Virgilio Barison

Porta San Giovanni – ore 21.00

Oltre il muro

a cura dell’Ass. Xearte

La performance è una metafora di quanto può essere simbolicamente rappresentato, ai giorni nostri, attraverso l’Arte, dal concetto di “muro” o“mura” come: fortificazione, difesa, preservazione, prevenzione, esclusione,prigionia, inclusione, separazione, tutela. L’azione di “abbattimento del muro”, dunque, assume un alto valore simbolico ed ha lo scopo di rappresentare l’abbattimento di barriere e pregiudizi sociali, di divisioni e incomprensioni, di soprusi e ghettizzazioni, anche tra realtà culturali e sociali diverse. Si prevede il coinvolgimento di giovani artisti attraverso le opere di arte visiva che vorranno realizzare. Chiunque vorrà partecipare invierà agli organizzatori un’opera pittorica, grafica o fotografica, su supporto cartaceo,con tema “Oltre il muro”. Il formato sarà della misura corrispondente alla dimensione di una facciadi uno scatolone di cm 50×70. Le opere inviate dagli artisti verranno incollate ciascuna solo su di una faccia di uno scatolone.Con tutti gli scatoloni realizzati, che avranno quindi l’opera di ciascun artista visibile su una faccia, si costruirà un MURO davanti alla Porta San Giovanni.Davanti al muro di scatoloni si svolgerà una performance di musica, danza, poesia, che si concluderà con L’ABBATTIMENTO DEL MURO.

Venerdì 28 settembre

Bastione Alicorno – ore 10.30

Porta-chiavi di lettura” Un mazzo di parole per aprire le mura a cura di Ugo Fadini

Prisonwood

a cura di Aulo’ Teatro Madrugada

Lo spettacolo ripercorre gli episodi salienti della vita di Djuna Barnes intrecciando la vicenda autobiografica ai suoi scritti. In accordo alla complessa personalità della Barnes, nella performance si alternano momenti profondamente tragici a istanti di leggerezza ed ironia. Parlare di Djuna è un modo per riflettere sulla violenza che le donne subiscono in famiglia, negli ambienti di lavoro, persino nel mondo dell’arte così restio a riconoscere un talento quan- do l’artista è donna. Nella nostra contemporaneità, la violenza sulle donne è diffusa, a volte esplicita, spesso nascosta, in molti casi subdola e difficile da combattere.

Porta Ognissanti al Portello – ore 19.00

Parole dentro” Performance di Antonio Irre

Porta-chiavi di lettura” Un mazzo di parole per aprire le mura a cura di Ugo Fadini

Incontro con l’artista: Alessio Brugnoli

Porta Ognissanti al Portello – ore 21.00

Pedalando intorno alle Mura

con il Comitato Mura

Biciclettata lungo le mura rinascimentali di Padova per scoprire storia e segreti delle fortificazioni che circondano il centro cittadino

Sabato 29 settembre

Porta Ognissanti al Portello – 0re 19.30

Passaggi

a cura della Rari Nantes Patavium 1905 e di Cultura Tango

ore19.30 – partenza dal bastione Castelnuovo di un gondolone, sul qualedue coppie ballano il tango

ore 20.00 – arrivo al Porto del Portello

ore 20.30 – esibizione del gruppo giovganile di tango

ore 21.00 – Milonga a cura della scuola Cultura Tango

 

TUTTI GLI EVENTI SONO A INGRESSO GRATUITO

 

Passaggi artistici 9 – Inclusioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *